Toulouse-Lautrec in mostra a Roma

    IN MOSTRA


 Toulouse-Lautrec in mostra a Roma

di Francesca Romana Fragale

Dal 4 Dicembre all’8 Maggio a Roma, presso il Museo dell’Ara Pacis, sono esposte opere di Henri de Toulouse-Lautrec provenienti dal Museo delle Belle Arti di Budapest. Superfluo soffermarsi sul percorso artistico del celebre artista francese, noto al pubblico per aver mostrato l’altra faccia di Parigi, fatta di eccessi e di perdizione, consumata dal trucco e dalla sifilide.

Appena si entra sembra di essere proiettati nella Parigi della Belle Epoque. L’impatto risulta ancora più fiero se si pensa che ci si trova all’Ara Pacis. Dal traffico della Roma contemporanea al suggestivo solenne silenzio di duemila anni fa al grazioso fragore del vociare nei caffè della Parigi della Bella Epoque, l’esposizione mette in mostra splendide foto e filmati d’epoca dell’inizio Novecento delle artiste amate e ritratte da Henri, dei romantici postriboli da lui frequentati, decisa fonte di ispirazione per l’artista, dei caffè, delle strade di Parigi. Molti sono i ritratti delle donne di Henri, da lui stimate anche se complici della strada. Le sue donne non sono angelicate o solo belle, sono ballerine, cantanti, fantasiste, artiste, amiche. La vita notturna, i teatri, il Moulin Rouge, il Moulin de la Galette, parti integranti della sua analisi psicologica introspettiva dei personaggi resi veri e fantastici allo stesso momento.

Particolarmente interessanti sono le opere realizzate dal Maestro dopo l’incontro con le opere di Van Gogh, Gauguin, Seurat. Merita, altresì, attenzione la tecnica litografica da lui innovata, della quale vengono esposti numerosi esempi suffragati da copiose ed esaurienti spiegazioni didascaliche. Unica pecca della Mostra è che i lavori litografici risultano la prevalenza delle opere esposte. Percorrendo le colorate sale dell’esposizione, quello che si trae è che il sublime artista non giudicava, ma si limitava a dipingere le personalità complesse e fiere del suo universo femminile.